DESTINATARIO SCONOSCIUTO

di Katherine Kressmann Taylor
regia di Simeone Latini

con
Simeone Latini  e  Roberto Etzi
al pianoforte il maestro Roberto Balistreri

 sound design Sara Balistreri
le voci fuori campo sono della classe di Aspiranti Attori Avanzati
foto   Andrea Fanni

L’ombra della storia si proietta sul destino di due amici, travolti dall’ascesa al potere di Hitler, nella Germania degli anni ’30.
Nel capolavoro letterario di Katherine Kressmann Taylor, un viaggio sorprendente che fonde, alla narrazione avvincente della Taylor (recitata in scena da due attori), le musiche create ad hoc, ed eseguite dal vivo dal maestro Roberto Balistreri, le voci in audio degli allievi e il sound design di Sara Balistreri.

La trama
Germania, 1932. Martin, tedesco, e Max, ebreo americano, sono due amici fraterni e soci in affari. L’ombra della storia si proietta sul loro destino. Con l’avvento di Hitler i contrasti ideologici precipitano fino a diventare insanabili. Impossibile credere ancora nell’amicizia. Fino al colpo di scena finale: un ribaltamento radicale nei rapporti di forza tra i due protagonisti per una conclusione “impossibile da dimenticare”. Un viaggio alle radici dell’odio, una storia intensa e appassionata che rappresenta, con lucida chiaroveggenza, il clima di spietato razzismo in cui maturò l’Olocausto.

“E’ l’accusa più efficace che sia mai stata mossa in letteratura contro il nazismo” (New York Times)